TRADUZIONI
RussoItaliano ItalianoRusso BulgaroItaliano ItalianoBulgaro CecoItaliano SlovaccoItaliano IngleseItaliano

pagina / 18

Ninfeo di Hissar


Le sorgenti minerali di Hissar, una piccola città nel centro della Bulgaria, sono famose per le loro proprietà curative e sono sempre state molto frequentate sin dai tempi antichi.

Durante i recenti scavi archeologici nelle Terme romane di Hissar, risalenti all’epoca dell’imperatore Diocleziano, sono stati trovati nuovi artefatti – una tavoletta votiva, una testa di leone e una parte di statua, che dimostrano l’esistenza di un santuario dedicato alle ninfe, dove si portavano doni ed offerte.

La tavoletta votiva contiene un testo in greco nel quale un cittadino dell’Impero, Sever, figlio di Ammonio, è grato alle ninfe protettrici degli alberi per la salute recuperata. La tavoletta di marmo risale alla metà del secondo secolo dopo Cristo e gli archeologi suppongono, dal nome, che l’uomo non aveva origini locali, ma forse proveniva dall’Egitto o da qualche altra provincia romana d’Oriente.

Sulla tavoletta votiva le tre ninfe sono rappresentate come tre giovani nude, due delle quali sono girate di faccia mentre una è girata di schiena, e sono raffigurate abbracciate e con i capelli raccolti in crocchia.

Le sorgenti termali erano decorate con teste di leone come quella rinvenuta.

Ad oggi la rete dei condotti per l’acqua calda e fredda è ancora funzionante.

Carne ricomposta


I prodotti e le preparazioni a base di carne nonché i prodotti della pesca che possono sembrare costituiti da un unico pezzo di carne o di pesce ma che in realtà sono frutto dell’unione di diverse parti attuata grazie ad altri ingredienti tra cui additivi ed enzimi alimentari oppure mediante sistemi diversi, recano l’indicazione di seguito illustrata:

In bulgaro: «формовано месо» e «формована риба»;
In spagnolo: «combinado de piezas de carne» e «combinado de piezas de pescado»;
In ceco: «ze spojovaných kousků masa» e «ze spojovaných kousků rybího masa»;
In danese: «Sammensat af stykker af kød» e «Sammensat af stykker af fisk»;
In tedesco: «aus Fleischstücken zusammengefügt» e «aus Fischstücken zusammengefügt»;
In estone: «liidetud liha» e «liidetud kala»;
In greco: «μορφοποιημένο κρέας» e «μορφοποιημένο ψάρι»;
In inglese: «formed meat» e «formed fish»;
In francese: «viande reconstituée» e «poisson reconstitué»;
In irlandese: «píosaí feola ceangailte» e «píosaí éisc ceangailte»;
In italiano: «carne ricomposta» e «pesce ricomposto»;
In lettone: «formēta gaļa» e «formēta zivs»;
In lituano: «sudarytas (-a) iš mėsos gabalų» and «sudarytas (-a) iš žuvies gabalų»;
In ungherese: «darabokból újraformázott hús» e «darabokból újraformázott hal»;
In maltese: «laħam rikostitwit» e «ħut rikostitwit»;
In olandese: «samengesteld uit stukjes vlees» e «samengesteld uit stukjes vis»;
In polacco: «z połączonych kawałków mięsa» e «z połączonych kawałków ryby»;
In portoghese: «carne reconstituída» e «peixe reconstituído»;
In rumeno: «carne formată» e «carne de pește formată»;
In slovacco: «spájané alebo formované mäso» e «spájané alebo formované ryby»;
In sloveno: «sestavljeno, iz koščkov oblikovano meso» e «sestavljene, iz koščkov oblikovane ribe»;
In finlandese: «paloista yhdistetty liha» e «paloista yhdistetty kala»;
In svedese: «sammanfogade bitar av kött» e «sammanfogade bitar av fisk».

(Regolamento (UE) n. 1169/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2011 , relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori.)

Il fatturato dei negozi online nella Repubblica ceca ha superato i 67 miliardi di corone


Il fatturato dei negozi online nella Repubblica ceca ha superato i 67 miliardi di corone, pari a 2,4 miliardi di euro, e gli acquisti online dei cechi sono cresciuti del 16%, come riferisce il sito financninoviny.cz. Il settore preferito resta l’elettronica, sta crescendo l’interesse per i cosmetici e l’abbigliamento. Questo è quanto stato annunciato nella conferenza ShopRoku Meeting da Tomas Braverman, capo del sito catalogo dei negozi online Heureka.cz.

Secondo le sue parole, la quota di vendita al dettaglio via Internet è del 6,6%. La maggior parte delle persone compra elettronica on-line (che rappresenta quasi il 30% di tutti gli acquisti), ma l’interesse in questo settore aumenta lentamente. I settori più dinamici rimangono i cosmetici e i prodotti per la salute (29%), l’abbigliamento e la moda (15% di crescita). Un nuovo fenomeno è stato l’incremento del numero di acquisti di prodotti alimentari su Internet.
Secondo Braverman la crescita di e-shop rallenta. Il numero attuale di e-shop nel mercato ceco è di 37.200. Il trend in questo senso è il rafforzamento della posizione delle grandi catene e dei piccoli e-shop specializzati, dichiara.
Come in passato, la maggior parte dei clienti (39%) paga le merci alla consegna. Nel 2013 sono stati il 45%. Il pagamento in contanti è sempre meno popolare, mentre cresce interesse per il pagamento nel punto di ritiro – questo metodo è usato da quasi un terzo dei clienti. Secondo Braverman, questo metodo è molto simile al commercio al minuto, al quale sono abituati i cechi.
pagina / 18
© 2000-2017 Emilia Vinarova. Tutti i diritti riservati.