TRADUZIONI
RussoItaliano ItalianoRusso BulgaroItaliano ItalianoBulgaro CecoItaliano SlovaccoItaliano IngleseItaliano

Ripristino del monumento ai caduti nelle Guerre Balcaniche a Sofia


Il vecchio monumento ai caduti del Primo e Sesto Reggimento di Fanteria a Sofia
Il monumento di fronte al Palazzo Nazionale della Cultura di Sofia, costruito in occasione del giubileo dei 1300 anni dalla fondazione del primo Stato Bulgaro, ormai da anni in stato di abbandono e quasi distrutto, sarà spostato e al suo posto verrà ripristinato il monumento con le lastre marmoree commemorative del Primo e Sesto Reggimento di Fanteria.

Il vecchio monumento fu rimosso nel 1977, quando iniziò la costruzione del Palazzo Nazionale della Cultura. Le tre lastre riportavano i nomi di 3.000 soldati morti per la Patria nelle Guerre Balcaniche e nella Prima Guerra Mondiale. Il memoriale fu inaugurato nel 1934 dallo zar Boris III.

Un gruppo nutrito di sostenitori del progetto, costituitosi su Facebook, hanno presentato questo mese una petizione all’Amministrazione comunale di Sofia per il restauro delle lastre del Primo e del Sesto Reggimento di Fanteria, supportato anche dal ministro della Difesa Velizar Shalamanov.
© 2000-2016 Emilia Vinarova. Tutti i diritti riservati.