TRADUZIONI
RussoItaliano ItalianoRusso BulgaroItaliano ItalianoBulgaro CecoItaliano SlovaccoItaliano IngleseItaliano

pagina / 20

La bagnante | František Kupka


La bagnante (1907)


Quando cerchiamo di ricordare un sogno... spesso conserviamo solo uno scheletro delle immagini oniriche... una griglia vaga, attraverso la quale le forme frammentate emergono e scompaiono con la stessa rapidità con cui sono arrivate.

(Citazione dal taccuino di Kupka)


"I battellieri del Volga" di Ilya Repin e "L’Alzaia" di Telemaco Signorini


L’Alzaia di Telemaco Signorini 1864


I battellieri del Volga di Ilya Repin 1870-1873


Un interessante e inaspettato parallelo tra due quadri "I battellieri del Volga" di Ilya Repin e "L’Alzaia" di Telemaco Signorini. In tutte e due le immagini sono raffigurate molte persone che tirano con la fune una barca contro la corrente. Uomini, come animali da soma, percorrono appositi camminamenti. Il quadro di Repin è ambientato sulle rive del Volga e quello di Signorini sulle rive dell’Arno alle porte di Firenze. Un lavoro faticoso e disumano diffuso in tutta Europa nell'800, per il quale venivano utilizzate persone per trasportare le navi contro la corrente dei fiumi in mancanza di vento. La parola “alzaia” è la fune necessaria per l’alaggio.

Botton d'oro | Aleksandr Golovin




Aleksandr Golovin è stato un pittore neo-impressionista e scenografo russo che ha lavorato nel periodo tra il 1900 e il 1930.
Di solito disegnava con tempera e pastello, creando paesaggi colorati e nature morte.
Molto interessante e particolare è la natura morta di "Botton d’oro". La superficie scura del tavolo, su cui poggia il vaso con i fiori, si fonde con il blu scuro del muro. E su questo sfondo scuro risaltano i fiori di colore giallo solare di botton d’oro. La forma rotonda di questi fiori è ripetuta dalla forma sferica del vaso in vetro trasparente, attraverso il quale sono chiaramente visibili i gambi dei fiori. Nei riflessi sul vetro riconosciamo i contorni di due finestre e sulla superficie lucida del tavolo cade l'ombra del vaso.
pagina / 20
© 2000-2018 Emilia Vinarova. Tutti i diritti riservati.